Nel locale polivalente di viale Francesco BARACCA 1f RENNY RENAISSANCE dove oltre a ristorarsi con ottima cucina e favolose proposte di drink c’è ua palestra con corsi di balli latino americani, si è tenuta venerdi primo ottobre la prima edizione di SAKE DAY ovvero una giornata all’ insegna dell’intelligenza della meraviglia coordinatore Giovanni Baldini SAKE DAY www.sakedayfirenze.com che ha visto riunirsi le più importanti ed attive associazioni giapponesi
LAILAC associazione culturale giapponese dal 1999 www.lailac.it Iroha che prende il nome dalle prime tre lettere I,RO,HA dell’alfabeto antico giapponese www.iroha.it associazione fondata nel 2007 a Firenze in un clima davvero unico all’ INSEGNA DELL’ INTELLIGENZA DELLA MERAVIGLIA su un palcoscenico musicale davvero suggestivo perchè il silenzio di quegli strumenti pianoforte, tromba, violoncello hanno aggiunto quel non so che di magico dove agli stand che presentavano realizzazioni tipiche giapponesi: lavori con la carta origami, borse, oggettistica varia e raffinata UN BOOKSTORE unico ed originale dove ad ogni libro è abbinato un bugiardino con indicazioni e posologia un’invenzione che richiama all’ importanza ed agli effetti positivi della lettura, vendita di prodotti alimentari si sono succedute una serie di eventi che ci hanno condotti nell’ universo GIAPPONE dalla dimostrazione della CALLIGRAFIA a cura di IROHA, alla VIA DEL TE con tasting di te verde matcha a cura di LAILAC, alla presentazione dell’associazione WASHOKU arte del cibo giapponese che mira a far scopire la cultura della cucina giapponese riconosciuta dall’ UNESCO patrimonio immateriale dell’ umanità da parte di Luca Della Casa per informazioni washokukenteibologna@gmail.com alla magistrale panoramica a cura di Giovanna Coen delle specialità DELLA CUCINA GIAPPONESE LA STORIA DEL CIBO E LA CUCINA GIAPPONESE proiezione di filmati sul SAKE Giovanni Badini scuola italiana sake per coronare con assaggi della cucina e una degustazione di SAKE davvero unica guidata dal Gaetano Cataldo food and beverage manager da lui stesso introdotta da una presentazione dell’ associazione IDENTITA’ MEDITERRANEA di cui egli è FONDATORE info@identitamediterranea.eu in distribuzione la rivista gratuita ZOOM GIAPPONE SPECIALE NIIGATA per stimolare e tenere il filo delle scoperte foto RICCARDO VENTURI, MARCO e GIOVANNI e GUENDALINA tutte persone appassionate della lingua cultura e civiltà giapponese.

Carmelina Rotundo Auro

Il 1 di ottobre a Firenze presso il Renny si è tenuto un evento all’insegna del ricominciare e del viaggiare. Un evento nato dalla sinergia tra le maggiori associazioni operanti nel promuovere la cultura giapponese in Italia.

HANNO PARTECIPATO: IROHA, LAILAC, WASHOKU KENTEI, YKIAT E SCUOLA ITALIANA SAKE.
Le associazioni partecipanti erano Iroha, Lailac, Ykiat, Associazione Certificato Washoku Kentei in Italia e Scuola Italiana Sake. Sono associazioni che da tempo rendono vitale la cultura del Sol levante in Italia attraverso i loro corsi, eventi e festival.

Sono associazioni che ruotano attorno ad unico comune denominatore: diffondere la cultura del Giappone in Italia per unire le due nazioni con un ponte ideale nella cultura e nella tradizione giapponese attraverso, ad esempio, la conoscenza dell’arte della calligrafia giapponese, della cerimonia del tè e della cultura gastronomica nazionale e regionale.

E certo in un evento che si chiama Sake Day non poteva mancare il sake giapponese non solo come elemento tradizionale bensì in chiave contemporanea come ulteriore momento di armonia tra due culture – quella Italiana, anzi mediterranea, e quella giapponese – che hanno imparato a riconoscersi e a rispettarsi.

Il Sake Day del 1° ottobre è stato un piccolo passo verso il Giappone, l’occasione per prepararsi a viaggiare e per riorganizzare quel viaggio che abbiamo dovuto rimandare verso il Sol levante.

In fondo come dice un antico proverbio giapponese “Anche un viaggio di mille leghe comincia con un passo”.

Print Friendly, PDF & Email