« Gli esseri umani hanno la tendenza ad accettare solo ciò che fa piacere a loro. Ma il piacere non è una guida sicura, e quando ci si lascia andare a ciò che è gradevole, la conseguenza è sempre sgradevole. È sicuramente piacevole partecipare a un banchetto in un ristorante, ma quando si tratta di pagare, è un po’ sgradevole. Come si può pensare di poter mangiare a sazietà senza dover pagare nulla? Nella vita tutto si paga, in un modo o nell’altro, tutto si paga.
Sui piani astrale e mentale, come sul piano fisico, ci sono mercati, negozi e vetrine dove tutto è esposto davanti a voi affinché ve ne serviate: ma una volta che vi siete serviti occorre pagare. Ed è proprio davanti al pensiero del pagamento che ci si deve trattenere dicendo: «Forse non ne vale la pena, è troppo costoso; il piacere è passeggero e ben presto non ne rimarrà traccia, mentre ci vorranno anni per pagare i miei debiti». »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Print Friendly, PDF & Email